Caro Apparato Riproduttivo

Donne forse non siamo cosi sole 🙂

memoriediunavagina

Caro apparato riproduttivo, care ovaie, caro utero,

vi scrivo questa lettera per dirvi tutto ciò che non vi ho detto mai. E per chiedervi scusa.

Scusa di aver somatizzato a vostre spese l’ansia, lo stress e l’insoddisfazione di questi anni. Vi chiedo scusa di avervi fatto pagare il prezzo di questa insensata e furibonda corsa verso una presunta autorealizzazione, verso un’appena-sufficiente indipendenza. Vi chiedo scusa per tutte le volte che vi ho presi in giro, per tutte le volte che mi sono lamentata degli sbalzi d’umore che mi causavate, dei dolori, dei porno-appuntamenti compromessi. Vi chiedo scusa per non avervi dimostrato abbastanza cura, per avervi dato per scontati. Come sempre, scioccamente, si fa con ciò che è davvero importante.

Vi chiedo scusa, perché se pagate le conseguenze di questo mio stile di vita insostenibile, la colpa è mia. Che non ho mai pensato che vi avrei danneggiati, che eravate delicati…

View original post 663 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...